Archivi categoria: Progetti

PROGETTO CHAKAMA

LA NOSTRA ASSOCIAZIONE PARTECIPA ALLA REALIZZAZIONE DEL “PROGETTO CHAKAMA” PROMOSSO DAL POLICLINICO SAN MATTEO DI PAVIA PER LA COSTRUZIONE DI UN DISPENSARIO MEDICO A SERVIZIO DELLA POPOLAZIONE DEL VILLAGGIO DI CHAKAMA IN KENYA.

Gli oltre 8000 abitanti del villaggio non hanno a tutt’oggi a disposizione alcuna struttura sanitaria, e per raggiungere l’ospedale più vicino, a Malindi, ci vogliono due o tre ore almeno di “matatu”, il furgoncino tuttofare che garantisce i trasporti locali.

La disponibilità di un centro di salute capace di garantire una prima assistenza medica in caso di emergenze, un luogo sicuro dove partorire, una costante disponibilità di farmaci per far fronte a malattie del tutto curabili ma anche mortali se non prontamente e adeguatamente trattate, potrebbe offrire a questa popolazione una qualità di vita di gran lunga migliore.

PER SAPERNE DI PIU’ E PER SOSTENERE IL PROGETTO VISITA IL SITO http://progettochakama.sanmatteo.org/site/home.html

CASA ANGELA TROVATI – CILAVEGNA

La casa di accoglienza è la realtà che assorbe le nostre maggiori energie e risorse.

Ospitiamo fino a un massimo di 12 persone all’ interno della Comunità + altre 8 in appartamenti esterni.

Si tratta di donne maltrattate o sfruttate, straniere e italiane, molte delle quali con bambini piccoli.

Provengono da situazioni prese in carico dai servizi sociali o dalle forze di polizia.

Provvediamo a ogni loro necessità, iniziando dall’ istruzione, cercando successivamente di inserirle nel mondo del lavoro e di accompagnarle ad un futuro di indipendenza.

La benefattrice Angela Trovati ci ha lasciato in eredità una grande casa con terreno, su quest’area costruiremo la nuova comunità educativa, più moderna e funzionale, e quattro alloggi per l’autonomia.

Il costo previsto è di circa € 600.000. Ogni forma di aiuto è gradita.

PADRI CISTERCENSI – HALAY (ERITREA)

I Padri Cistercensi ci propongono la costruzione di una stalla ad Halay (Eritrea), costo del progetto € 50.000.

Si trovano in Eritrea dal 1940, dal 1946 ad Asmara ove fu costruito il Monastero dell’ Assunzione.

Appartengono all’ordine dei Benedettini il cui motto è “ora et labora”.

Dal 1948 al 1982 i padri si dedicarono alla coltivazione di ortaggi, rimboschimento, apicoltura, allevamento di bestiame.

Espropriati dei loro terreni a causa della situazione politica ora si occupano solo di bestiame, da ciò nasce la richiesta di cui sopra.

Halay è un villaggio di circa 2000 abitanti dediti esclusivamente alla pastorizia e agricoltura, a stento riescono a controllare la preoccupante erosione del terreno.

I padri intendono migliorare la qualità del bestiame e produrre latte, alimento fondamentale soprattutto per bambini e ammalati.

ORTO DI SAN GIUSEPPE

Con i fondi del 5×1000 è stato avviato nel 2012 il progetto Orto di San Giuseppe che prevede la coltivazione di ortaggi con modalità naturali, senza uso di pesticidi e concimi chimici, con finalità di autoconsumo per le ospiti della casa d’accoglienza, distribuzione a persone bisognose, cessione a offerta per sostenere le attività dell’ associazione. Il progetto prosegue con l’aiuto della Fondazione Umana Mente di Milano che finanzia le borse lavoro per il personale impiegato nelle coltivazioni.Nella galleria fotografica sono visibili alcune foto dei campi coltivati. Per informazioni scrivete a redazione@pianzolaolivelli.it